ideare i tuoi video: da blog a Vlog
Da blog a vlog: istruzioni per ideare i tuoi video, prima di metterti davanti alla telecamera
15 novembre 2018
video di Natale
Creare video di Natale per auguri con immagini, parole e musica
6 dicembre 2018

Non solo fitness: a lezione di video making da COCOIRIS

lezioni di video making

Le lezioni di yoga e pilates su YouTube mi hanno cambiato la vita. Ho sconfitto quei dolori a spalle e collo comuni a chi trascorre interminabili ore ad un computer. Prima o poi mi iscriverò ad un corso dal vivo, al momento Iris Krami e Sara Bigatti hanno dato una motivazione al mio impegno di alzarmi alle 5.30 del mattino.

Non vi annoio ulteriormente e arrivo al punto. Quello che mi interessa del canale COCOIRIS non è il fitness ma le lezioni di video making da cui imparare. Ci sono idee geniali alle soluzione trovate per problemi tecnici; questo ha permesso all’autrice di trasformare un limite in una marca stilistica. Sono certa che qualcosa può possa tornare utile a chiunque stia pensando di migliorare o creare dei video.

Ecco quindi un elenco dettagliato.

#1 audio

Catturare un audio di buona qualità è più complesso che registrare delle belle immagini. E’ così per me, ma credo sia lo stesso per chiunque abbia scattato qualche centinaio di fotografie. Nel video ciò che non vuoi riprendere lo estrometti dall’inquadratura. I rumori d’ambiente entrano senza permesso nella tua traccia audio ed è difficile eliminarli. Isolare le frequenze si può ma è roba da fonici professionisti, non da estimatori di Filmora.

I microfoni sono un tema ricorrente in questo blog. Tuttavia, qualunque sia lo sport in questione, registrare l’audio di un istruttore – mentre spiega ed esegue degli esercizi – ha delle criticità. I cavi sono inutilizzabili; occorre un radio microfono che aumenta i costi, gli imprevisti e in ogni caso ha un’ingombrante scatoletta per trasmettere il segnale, assolutamente scomoda quando ti muovi.

Usare un microfono direzionale – tipo shotgun– rischia di non catturare la voce mentre lo speaker ha il viso girato a destra, sinistra, sopra o sotto: situazione inevitabile durante un allenamento. Le riprese in esterno complicano il tutto, perché le onde sonore si disperdono e non puoi controllare i rumori d’ambiente.

Iris Krami ha trovato una soluzione semplice che è diventata una costante, anche dopo il successo del canale YouTube. I video sono doppiati: prima vengono girate le immagini e in un secondo tempo l’autrice registra il commento sonoro in cui spiega gli esercizi e dà il ritmo. Catturare la traccia audio diventa così infinitamente più semplice ed economico; puoi anche usare un microfono ingombrante ma fedele – come un gelato o uno da tavolo – usati abitualmente per interviste o conferenze.

Questo è l’episodio più recente pubblicato sul canale.

#2 esterno

La classica luce in interno non è bella. Se non usi un’illuminazione artificiale tutto tende al grigio. Puoi certamente acquistare delle luci artificiali, come indicato nella mia mini guida gratuita crea il tuo sei TV. Quel tipo di lampate ha una potenza luminosa sufficiente per un’inquadratura a mezzo busto, quella più comune utilizzata dai telegiornali ai video corsi.

Mostrare un esercizio di fitness richiede che la persona sia ripresa in figura intera e si possa anche muovere al suo interno. Diventa necessario allestire e illuminare uno spazio ampio. Per una resa ottimale occorrono quindi luci più potenti che aumentano costi e dimensioni. Se resti legato a questo modello e cerchi di simulare uno studio di registrazione, tutto diventa complicato.

Iris Krami ha cambiato prospettiva e aggirato il problema: ha usato la spiaggia e gli spazi all’aperto come set per i video in cui mostra esercizi di pilates e posizioni yoga. Negli episodi più recenti collabora con agriturismi e alberghi che le mettono a disposizione spazi all’aperto per le riprese.

Girare all’aria aperta le ha permesso di avere immagini di elevata qualità visiva sfruttando ciò che aveva attorno a lei: paesaggi stupendi e sole che offre la miglior luce per potenza e praticità.

#3 colori

I video recenti sono girati a bordo piscina in eleganti strutture. I primi video sono in riva al mare su spiagge pubbliche. Nonostante i cambi di location, l’armonia visiva e stilistica accompagna l’evoluzione del canale YouTube COCOIRIS, dai primi episodi fino a quelli recenti.

La coerenza non è affidata esclusivamente a grafica e colori, c’è uno stile che riflette i valori del canale. Vita salutare, esercizio fisico, alimentazione equilibrata traspaiono dalle immagini di anteprima, dalle situazioni e dalle sfumature.

La pagina del canale COCOIRIS assomiglia ad una board di Instagram per uniformità cromatica e qualità visiva. L’impressione di benessere viene comunicata ancor prima di leggere i titoli. L’azzurro del cielo e del mare sono i colori dominanti; gli elementi naturali ricorrono negli ambienti e nei titoli; la luminosità del bianco accompagna e schiarisce le immagini.

lezioni di video making

Sei pronta a lanciare il tuo canale: YouTube, Instagram o FaceBook? Hai mai pensato ai tuoi video come una serie di episodi? Hai idea di come creare il format per i tuoi filmati, come si fa in TV?

Questi sono i temi nel mio percorso Personal FORMAT; le informazioni le trovi qui sotto e se hai domande contattami. C’è anche un’imperdibile newsletter per iniziare ad auto-produrre i tuoi video.

Le lezioni di yoga e pilates su YouTube mi hanno cambiato la vita. Ho sconfitto quei dolori a spalle e collo comuni a chi trascorre interminabili ore ad un computer. Prima o poi mi iscriverò ad un corso dal vivo, al momento Iris Krami e Sara Bigatti hanno dato una motivazione al mio impegno di alzarmi alle 5.30 del mattino.

Non vi annoio ulteriormente e arrivo al punto. Quello che mi interessa del canale COCOIRIS non è il fitness ma le lezioni di video making da cui imparare. Ci sono idee geniali alle soluzione trovate per problemi tecnici; questo ha permesso all’autrice di trasformare un limite in una marca stilistica. Sono certa che qualcosa può possa tornare utile a chiunque stia pensando di migliorare o creare dei video.

Ecco quindi un elenco dettagliato.

#1 audio

Catturare un audio di buona qualità è più complesso che registrare delle belle immagini. E’ così per me, ma credo sia lo stesso per chiunque abbia scattato qualche centinaio di fotografie. Nel video ciò che non vuoi riprendere lo estrometti dall’inquadratura. I rumori d’ambiente entrano senza permesso nella tua traccia audio ed è difficile eliminarli. Isolare le frequenze si può ma è roba da fonici professionisti, non da estimatori di Filmora.

I microfoni sono un tema ricorrente in questo blog. Tuttavia, qualunque sia lo sport in questione, registrare l’audio di un istruttore – mentre spiega ed esegue degli esercizi – ha delle criticità. I cavi sono inutilizzabili; occorre un radio microfono che aumenta i costi, gli imprevisti e in ogni caso ha un’ingombrante scatoletta per trasmettere il segnale, assolutamente scomoda quando ti muovi.

Usare un microfono direzionale – tipo shotgun– rischia di non catturare la voce mentre lo speaker ha il viso girato a destra, sinistra, sopra o sotto: situazione inevitabile durante un allenamento. Le riprese in esterno complicano il tutto, perché le onde sonore si disperdono e non puoi controllare i rumori d’ambiente.

Iris Krami ha trovato una soluzione semplice che è diventata una costante, anche dopo il successo del canale YouTube. I video sono doppiati: prima vengono girate le immagini e in un secondo tempo l’autrice registra il commento sonoro in cui spiega gli esercizi e dà il ritmo. Catturare la traccia audio diventa così infinitamente più semplice ed economico; puoi anche usare un microfono ingombrante ma fedele – come un gelato o uno da tavolo – usati abitualmente per interviste o conferenze.

Questo è l’episodio più recente pubblicato sul canale.

#2 esterno

La classica luce in interno non è bella. Se non usi un’illuminazione artificiale tutto tende al grigio. Puoi certamente acquistare delle luci artificiali, come indicato nella mia mini guida gratuita crea il tuo sei TV. Quel tipo di lampate ha una potenza luminosa sufficiente per un’inquadratura a mezzo busto, quella più comune utilizzata dai telegiornali ai video corsi.

Mostrare un esercizio di fitness richiede che la persona sia ripresa in figura intera e si possa anche muovere al suo interno. Diventa necessario allestire e illuminare uno spazio ampio. Per una resa ottimale occorrono quindi luci più potenti che aumentano costi e dimensioni. Se resti legato a questo modello e cerchi di simulare uno studio di registrazione, tutto diventa complicato.

Iris Krami ha cambiato prospettiva e aggirato il problema: ha usato la spiaggia e gli spazi all’aperto come set per i video in cui mostra esercizi di pilates e posizioni yoga. Negli episodi più recenti collabora con agriturismi e alberghi che le mettono a disposizione spazi all’aperto per le riprese.

Girare all’aria aperta le ha permesso di avere immagini di elevata qualità visiva sfruttando ciò che aveva attorno a lei: paesaggi stupendi e sole che offre la miglior luce per potenza e praticità.

#3 colori

I video recenti sono girati a bordo piscina in eleganti strutture. I primi video sono in riva al mare su spiagge pubbliche. Nonostante i cambi di location, l’armonia visiva e stilistica accompagna l’evoluzione del canale YouTube COCOIRIS, dai primi episodi fino a quelli recenti.

La coerenza non è affidata esclusivamente a grafica e colori, c’è uno stile che riflette i valori del canale. Vita salutare, esercizio fisico, alimentazione equilibrata traspaiono dalle immagini di anteprima, dalle situazioni e dalle sfumature.

La pagina del canale COCOIRIS assomiglia ad una board di Instagram per uniformità cromatica e qualità visiva. L’impressione di benessere viene comunicata ancor prima di leggere i titoli. L’azzurro del cielo e del mare sono i colori dominanti; gli elementi naturali ricorrono negli ambienti e nei titoli; la luminosità del bianco accompagna e schiarisce le immagini.

lezioni di video making

Sei pronta a lanciare il tuo canale: YouTube, Instagram o FaceBook? Hai mai pensato ai tuoi video come una serie di episodi? Hai idea di come creare il format per i tuoi filmati, come si fa in TV?

Questi sono i temi nel mio percorso Personal FORMAT; le informazioni le trovi qui sotto e se hai domande contattami. C’è anche un’imperdibile newsletter per iniziare ad auto-produrre i tuoi video.

4 video consulenze per ideare la tua web TV e iniziare ad auto-produrre i video

HAI PERPLESSITA O DOMANDE ?

Ti contatto per fissare 30 minuti di video consulenza GRATUITA, capire le tue esigenze e conoscerci

 

Silvia Bevilacqua

maestra di videoMAGIE

Creo video e insegno a farlo
a chi ha un'impresa STRAordinaria da raccontare

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.